• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

AlessandroBerta

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Il nostro condominio deve provvedere all'adeguamento antincendio del locale condominiale autorimessa nei fondi al quale un certo numero di condòmini (ma non tutti) hanno il posto auto.

Visto che la rimessa serve a un sottogruppo di condòmini, come va ripartita la spesa?
Visto che i posti auto valgono uno per l'altro, la spesa va ripartita in parti uguali?

Grazie :)
 

dolly2015

Membro Junior
Commercialista
Trattandosi di autorimessa, vale infatti la pena di segnalare la sentenza della Cassazione n. 7077/95, per la quale la spesa per l’installazione delle opere e dei manufatti attinenti all’adeguamento dei sistemi per garantire la sicurezza antincendio, deve essere ripartita soltanto tra i proprietari dei box, e non anche tra gli altri condòmini che non ne possiedono, non avendo alcuna rilevanza la circostanza che tali misure attengono alla sicurezza dell’intero edificio (v. anche Corte Appello di Roma, 24.4.1991).
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Comuqnue vale sempre il detto che non si può generalizzare...le considerazioni su chi spetta pagare sono anche funzione di quali sono i lavori da effettuare.

Se per esempio si devono adeguare le strutture portanti dell' edificio o si debbano montare porte tagliafuoco su aree (diverse dal posto auto) ma potenzialmente usabili da tutti i condòmini la spesa si ripartisce per millesimi (o anche per teste) fra tutti.

Vanno analizzate le singole opere.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto