• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Blindo

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Saluti a tutti i colleghi.
Ho in gestione un condominio dotato di riscaldamento centralizzato e di acqua calda sempre centralizzata. Un condòmino mi ha chiesto di potersi staccare dall'impianto centralizzato condominiale solo per quanto riguarda l'acqua calda, mentre conserverebbe il riscaldamento installandosi la sua calderina,
In questo caso sussiste il bisogno del parere del tecnico abilitato che certifichi l'assenza di notevoli squilibri di funzionamento e l'assenza di aggravio di spesa o altro?

Si tenga conto che durante gli anni scorsi ci sono stati altri casi di distacco dall'impianto.

Cosa mi consigliate?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Un distacco per la sola acqua calda sanitaria non comporta "problemi" al riscaldamento centralizzato perchè i circuiti sono divisi.

La questione è come determinare quale parte dei costi non addebitare al distaccato (anzi ai distaccati visto che citi di altri casi).
Posto che avete obbligo di installare i contabilizzatori individuali per il riscaldamento sarà il tecnico incaricato a determinare come ripartire.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto