• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

FRANCisco5

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Buonasera a tutti, sono capitato per caso in questo sito e mi ha subito colpito ,rispetto gli altri sitiweb perche' parla degli amministratori di condominio e di tutti i loro problemi, poco conosciuti dai condòmini che partecipano alle assemblee, ho preso il titolo di amministratore nel lontano 2003 e ho sostituito mio padre nell'esercizio di amministratore del condominio del palazzo dove abito (11 condòmini me compreso), completamente a titolo gratuito. Mi ha colpito la discussione intercorsa il 17/12/2016 tra "SANTIV"e "Dimaraz"
riguardante il compenso dell'amministratore e mi sono reso conto che in effetti corro molti rischi sia civili che penali senza trarne alcun beneficio, anche perche' 1/3 dei condòmini e' cambiato e iniziano a "rompere" quello che prima era un clima ABBASTANZA CALMO.Quello che suggerisce Dimaraz di fare autogestione assegnando
eventuali incarichi ad un "facente funzione" di amministratore(ma senza esserlo)in modo che le responsabilita' saranno ripartite su tutti i condòmini, ma come si puo' ottenere tutto questo,dopo aver ottenuto dalla assemblea la delibera unanime di fare autogestione cosa devo fare per nominare l'amministratore facente funzione, devo solo nominarLo nel verbale o occorre fare altro? L'idea e' molto buona, facendo cio' conviene fare anche una polizza assicurativa contro eventuali danni che si potrebbero verificare nel condominio?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non esiste un disposto normativo che precisi l'iter per la designazione di chi svolga incarico di un "facente funzioni".

Nello specifico del tuo caso fondamentale che prima tu presenta le dimissioni (visto che affermi essere stato "nominato" ufficialmente) da amministratore.
Dimissioni che devono essere accettate dall'assemblea che al contempo deliberi di procedere in autogestione senza un amministratore.
Ovviamente tale delibera deve essere approvata da tutti i condòmini qualora il Condominio sia composto da più di 8 proprietari.

Al contempo si dedicherà chi dovrà conservare tutti i registri/documenti del Condominio e figurare quale rappresentante presso l' AdE.
Potreste anche ripartire alcune mansioni fra più di un "volontario".
 

FRANCisco5

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Quindi,ammesso che siano accettate le mie dimissioni posso sempre rimanere un "facente funzioni" ed essere nominato quale rappresentante presso l'AdE.; CREDO CHE UNA COPIA DEL VERBALE DOVRA' ESSERE INVIATA O CONSEGNATA ALL'AdE. O SBAGLIO ? POSSO RIPARTIRE LE MANSIONI FRA ALCUNE PERSONE DISPONIBILI AL "VOLONTARIATO" ( TIPO AMMINISTRATIVA- TECNICHE E ADDETTO ALLA MANUTENZIONE GENERALE DELLE PARTI COMUNI )
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto