1. CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Verner

    Verner Nuovo Iscritto

    Condòmino proprietario
    Trovare un lavoro di questi tempi è davvero dura e può darsi che il lavoro si trovi anche "in casa" no? :)

    Scherzi a parte, se volessi iniziare questa professione, a parte l'abilitazione e l'apertura della posizione commerciale ecc., cosa serve per cominciare?

    Intendo attrezzatura di studio, software ecc?
     
  2. alessietta

    alessietta Moderatore Membro dello Staff

    Amministratore di Condominio
    Ciao,
    Innanzitutto se mi posso permettere, la prima regola di un amministratore (almeno per mia opinione personale) è dotarsi di tanta, tanta pazienza :^^:
    Con la nuova riforma e più precisamente la Legge 220/2012, ha innovato la figura dell'amministratore, quindi bisogna ricadere in determinati requisiti dettati dall'art. 71-bis delle Disposizioni di attuazione del c.c., ovvero:
    Possono svolgere l'incarico di amministratore di condominio coloro:
    • a) che hanno il godimento dei diritti civili;
    • b) che non sono stati condannati per delitti contro la pubblica amministrazione, l'amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge commina la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a due anni e, nel massimo, a cinque anni;
    • c) che non sono stati sottoposti a misure di prevenzione divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione;
    • d) che non sono interdetti o inabilitati;
    • e) il cui nome non risulta annotato nell'elenco dei protesti cambiari;
    • f) che hanno conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado;
    • g) che hanno frequentato un corso di formazione iniziale e svolgono attività di formazione periodica in materia di amministrazione condominiale.
    I requisiti di cui alle lettere f) e g) del primo comma non sono necessari qualora l'amministratore sia nominato tra i condòmini dello stabile.
    Possono svolgere l'incarico di amministratore di condominio anche società di cui al titolo V del libro V del codice. In tal caso, i requisiti devono essere posseduti dai soci illimitatamente responsabili, dagli amministratori e dai dipendenti incaricati di svolgere le funzioni di amministrazione dei condòmini a favore dei quali la società presta i servizi.
    La perdita dei requisiti di cui alle lettere a), b), c), d) ed e) del primo comma comporta la cessazione dall'incarico. In tale evenienza ciascun condòmino può convocare senza formalità l'assemblea per la nomina del nuovo amministratore.
    A quanti hanno svolto attività di amministrazione di condominio per almeno un anno, nell'arco dei tre anni precedenti alla data di entrata in vigore della presente disposizione, è consentito lo svolgimento dell'attività di amministratore anche in mancanza dei requisiti di cui alle lettere f) e g) del primo comma. Resta salvo l'obbligo di formazione periodica.


    Dopo questa piccola premessa, che è sempre bene ricordare ;)... Parliamo della struttura.
    Ovviamente sempre a mio parere ed in base alla mia esperienza, crearsi uno Studio è senza ombra di dubbio un'ottima soluzione, quindi dare anche, un'immagine alla propria figura, però bisogna anche fare i conti con i costi di gestione, quindi l'affitto di un ufficio, la luce ecc.
    Se si è agli inizi, ci sono varie soluzioni come per esempio, se si ha la possibilità di lavorare in casa e quindi crearsi un spazio riservato, ecco che già andiamo a risparmiare i famosi costi di gestione. Oppure, dividere l'affitto, con uno studio già avviato, che oltretutto ci da la possibilità di condividere anche le esperienze, sopratutto in questa prima fase.
    Poi se invece si sceglie di aprirsi uno studio proprio, ben venga.
    Affiancarsi ad un buon Legale è sempre cosa buona e giusta.
    Il software, in commercio ce ne sono parecchi, sia a pagamento che non e siccome si possono anche provare gratuitamente, il mio consiglio è provarli, con un condominio di esempio, quindi creare una vera e propria gestione e vedere alla fine quale ti soddisfa di più, perchè non c'è niente di peggio di un programma che non capisci tu, figurati se poi lo capiranno i condòmini.

    Io ne ho già postato uno, nell'area Web, App, Software per Amministrare Condominii | CondominioPro.it - Forum Amministratori di Condominio
    Prova a fare un giro su internet e comincia a lavorarci, dopo di chè Avanti tutta! :fiore:
     
  3. Verner

    Verner Nuovo Iscritto

    Condòmino proprietario
    Si per un po' potrei tranquillamente organizzarmi in casa... non sarebbe il massimo, però mi permetterebbe di cominciare senza anche questi costi di gestione.
    Puoi indicarmi i più famosi (cioè utilizzati) nel settore?
    Secondo te quale apparecchiature sono indispensabili? PC, stampante laser e...?
     
  4. Susy

    Susy Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Direi che @alessietta ti ha un po' detto tutto...
    Anche qui se posso permettermi un consiglio, sicuramente andrei a digitalizzare il più possibile se non vuoi morire sommerso dalla carta.
    Quindi investirei, quando sarà il momento, in quell'attrezzatura - qualsiasi - che ti permetta di digitalizzare e mantenere in digitale tutto quello che puoi.

    In subordine, comincia da subito a lavorare con un software anche se hai un condominio solo. Avrai il tempo di imparare bene a usarlo senza l'ansia di averne 4 o 5 da gestire. Crescerai insieme a lui e sarai preparato il giorno che avrai più lavoro.
     
    A Verner e alessietta piace questo messaggio.
  5. alessietta

    alessietta Moderatore Membro dello Staff

    Amministratore di Condominio
    Il computer è indispensabile.
    Per la stampante io uso una multifunzione Laser, ovvero stampa, copia, scannerizza ed invia anche i fax. ;) Sul mio gestionale, Danea, ho la possibilità di digitalizzare le fatture per avere così sempre a portata di mano ogni documento senza ogni volta aprire i faldoni per cercare una fattura.
     
    A Verner e Lucianone piace questo messaggio.
  6. Mauro Vincenzi

    Mauro Vincenzi Nuovo Iscritto

    Amministratore di Condominio
    Un software di gestione condominiale credo sia centrale per iniziare la tua attività, in particolare dovrai decidere quale e ce ne sono tanti.

    Dovrai quindi decidere un criterio con cui sceglierlo:
    con principio di cassa o di competenza? in partita doppia o semplice? orientato al web o al desktop?

    etc etc
     
  7. mrossetti

    mrossetti Nuovo Iscritto

    Amministratore di Condominio
    Per cominciare a lavorare come amministratore di condominio direi di predisporsi prima con pazienza e buona volontà :)
    Provo a farti una scaletta di ciò che potrebbe servirti, provando a seguire un mio ordine..."mentale"!
    Come vuoi affrontare questa attività? La prima opzione è configurarsi come persona fisica o giuridica.

    Fatto ciò dovresti analizzare quelli che sono i requisiti, ovvero cosa è richiesto per la figura di amministratore di condominio in seguito alla Riforma del condominio.

    Come farti pagare? Devi aprire una partita IVA.

    Quanto farti pagare? Beh qui è più complesso.......
    Approfondisci ciò che reputi più importante. In web trovi tante risorse e tante informazioni..
    se qualcuno ha da aggiungere altro possiamo tirare fuori un vademecum ;)

    Se hai bisogno di altro chiedi pure, spero di esserti stato d'aiuto!
     
    Ultima modifica di un moderatore: 29 Novembre 2016
    A Il Custode piace questo elemento.
  8. Susy

    Susy Membro Junior

    Amministratore di Condominio
    Direi che aprire una SRL per cominciare a prendere i primi condominii, non è esattamente una "scelta" ;) E' più una roba semplicemente da pazzi :maligno:
    Magari il nostro amministratore cadetto potrebbe chiedere ai colleghi della sua zona quali sono da loro i prezzi medi e farsi dare qualche dritta per i primi preventivi... anche se conoscendo la categoria non credo sarà facile per lui entrare nelle grazie di qualcuno di noi... :non_voglio_vedere:
     
    A Verner piace questo elemento.
  9. Francesco Rossini

    Francesco Rossini Nuovo Iscritto

    Amministratore di Condominio
    Ciao! Ho letto la tua domanda e mi ha suscitato interesse perchè è la prima che ci siamo fatti un pò tutti...
    come diceva Alessietta la prima cosa è assicurarti di avere i requisiti per poter svolgere quest'incarico, considerando anche eventuali eccezioni..poi ci vogliono i clienti, eventualmente uno studio e un'organizzazione economica..
    Mi permetto di aggiungere a quanto detto dagli altri due informazioni, di cui ti posto due articoli che per me si sono rivelati utili nella fase iniziale..
    Il primo è dove puoi capire, oltre ai requisiti, anche quelle che sono le responsabilità che andrai ad accettare.
    Il secondo invece riguarda l'orientamento per la scelta del compenso da richiedere, anche questo molto utile..
    Spero di esserti stato di supporto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi