• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

FANFULLA

Membro Junior
Condòmino proprietario
#1
In alta montagna nel nostro condominio adibito a casa vacanze per la ripartizione dei consumi relativi al riscaldamento negli anni 1990 furono installati i conta ore,tuttora attivi,e la ripartizione fu stabilita da un regolamento contrattuale in 50% fisso e 50% a consumo e,ad oggi ,nessuna assemblea per il riscaldamento è stata convocata.
A fine ottobre 2018 l'amministratore ci informa:” Per saperne di più verso metà novembre 2018 l'amministratore parteciperà ad un corso di formazione professionale quindi per il prossimo inverno 2018/2019 capiremo se e come saranno le quote da applicare per gli edifici come il nostro che possono stare in deroga alla 10200 :2018”.
che io sappia,e se sono in difetto correggetemi:​
A- I corsi di formazione iniziano il primo gennaio e terminano il sei ottobre dello stesso anno e per
saperne di più bisogna rivolgersi ad un termo tecnico.
B- DEROGA di installazione di valvole termostatiche e contabilizzatori
Il legislatore pur confermando l’obbligatorietà dell’installazione,di valvole termostatiche e contabilizzatori di calore, ha lasciato aperta la possibilità di derogare all’obbligo di installazione di valvole termostatiche e contabilizzatori di calore qualora si dimostri con una perizia tecnica l’impossibilità di installazione o la non convenienza economica secondo la norma UNI EN 15459.
C- DEROGA di applicare le "nuove tabelle millesimali" secondo la UNI 10200.
1- Nel caso in cui siano comprovate,con una relazione asseverata,differenze di fabbisogno termico per metro quadrato tra le unità immobiliari superiori al 50% il condominio in sede assembleare può derogare dall'obbligo di ripartizione secondo la norma UNI 10200 e procedere alla ripartizione delle spese secondo percentuali con almeno il 70% per il consumo volontario e la rimanenza come quota fissa.
2 - L'articolo 9 comma 5 lettera d) del D.lgs 102/2014 specifica inoltre che l'obbligo delle tabelle millesimali secondo la UNI 10200 è facoltativo nei condòmini o edifici polifunzionali in cui alla data di entrata in vigore del decreto (quindi prima del 19 Luglio 2014) si sia già provveduto all'installazione dei dispositivi di contabilizzazione e si sia già provveduto alla relativa suddivisione delle spese.
Chiedo:
- A vostro avviso quanto c'è di vero sull'informazione che l'amministratore ci ha inviato.
- Gli amministratori da chi vengono informati sulle nuove Norme,Leggi inerenti al condominio ANACI,
corsi di formazione, Provincia?
- I conta ore sono da ritenersi fuorilegge?
Grazie per la collaborazione
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
#2
Il "corso di aggiornamento" serve all'amministratore... ma in ogni caso dovete incaricare un perito termotecnico.
Quindi se siete "fuorilegge" tal scusa non regge.

I "contaore" non mi risulta siano un sistema riconosciuto e ho dubbi sulla possibilità di essere esonerati (che in ogni caso va certificata).
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Messaggi da Leggere

Alto