• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pinna Maria Antonia

Nuovo Iscritto
Altro Lavoratore
Il 31 gennaio 2019, in seguito alla revoca dell' amministratore in carica ne è stato nominato un altro. Quest'ultimo non si è mai presentato, non ha convocato ancora la prima assemblea per un bilancio preventivo. Nessuno dei 17 condòmini paga le quote condominiali. L' amministratore uscente ha reso noto di aver consegnato tutti i documenti nel mese di febbraio compreso il bilancio consuntivo da approvare. Nel mese di aprile, i condòmini hanno chiesto ( con raccomandata, ritirata il 25 maggio) di convocare l' assemblea con all' ordine del giorno: chiarimenti su interruzione prescrizione garanzia sui lavori di ristrutturazione.
Motivazioni sulla sua inerzia amministrativa.
Bilancio preventivo e approvazione del consuntivo 2017/2018.
La mia domanda è....
Gli è dovuto il compenso per tutti i mesi ?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non si puo dare una sentenza senza sentire la parte opposta... e solo un Giudice potrebbe decidere se e cosa gli spetta.

Non hai nemmeno precisato se la nomina ha seguito l'iter preciso previsto dalle norme.

Quindi dovete decidere :
-se la maggioranza concorda procedere ad una nuova nomina scegliendo un candidato più professionale
-chiedere la revoca ad un Giudice con nomina di un sostituto.

Ps.
La storia cozza con un tuo precedente racconto.
 

Pinna Maria Antonia

Nuovo Iscritto
Altro Lavoratore
Tutti i condòmini presenti concordano per la revoca. Dico solo i presenti ( che sarebbero la maggioranza ) perché 4 o 5 vivono altrove. Non conosciamo le motivazioni del suo modus operandi e non riusciamo neanche a saperlo visto che non risponde alla nostra richiesta di OKconvocazione assemblea.
Per l' approvazione del bilancio consuntivo dell' amministratore uscente, cosa succede una volta trascorsi i 180 giorni? se non viene sottoposto all' approvazione?
Ma Il nuovo eletto ha accettato la nomina ?
Presumo di si, avendo accettato la documentazione dall' amministratore revocato. Di seguito cercherò di fare alcune precisazioni.
Su richiesta di convocazione dell' assemblea ( ex art. 66 disp. c.c )di alcuni condòmini è stato revocato l' amministratore in carica e contestualmente è stata presentata l' offerta proposta dall' amministratore attuale ( che è stata approvata a maggioranza). Di seguito una volta comunicatagli la nomina si è recato all' Agenzia delle Entrate ( questo è quanto lui ha detto). Di tutto questo noi condòmini non ne abbiamo riscontro. Di fatto sono trascorsi 5 mesi e mezzo in balia delle onde e ancora non lo conosciamo neppure fisicamente.
Era una domanda che mi ero fatto.... ma poi ho considerato che la consegna/ricezione di tutti i documenti/registri condominiali non avrebbe avuto senso da uno che non accetta la nomina.
Potrebbe gentilmente illuminarli sul quesito ....che cosa succede se entro i 180 GG non viene approvato il bilancio consuntivo dell' amministratore.ne precedente.
E cosa ci consiglia di fare con questo amministratore che non si presenta. Grazie
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Potrebbe gentilmente illuminarli sul quesito ....che cosa succede se entro i 180 GG non viene approvato il bilancio consuntivo dell' amministratore.ne precedente.
Nulla più di quanto già appare: l'amministratore può essere revocato per inadempienza.

è stato revocato l' amministratore in carica e contestualmente è stata presentata l' offerta proposta dall' amministratore attuale ( che è stata approvata a maggioranza). Di seguito una volta comunicatagli la nomina si è recato all' Agenzia delle Entrate ( questo è quanto lui ha detto).
Successivamente alla votazione di nomina doveva comunicarvi l'accettazione della carica (ma penso che un Giudice valuterebbe la ricezione dei documenti condominiali e la variazione all' AdE come fatti concludenti).

Non conoscendo tutte le peculiarità di tale Condominio e i retroscena posso solo suggerire un iter standard :
1) vi presentate al direttore dell'istituto dove avete il c/c condominiale e fate bloccare tutta la movimentazione (meglio se vi consegna anche un estratto conto completo).
2)cercate un "professionista" con buone referenze o di consolidata "fama" in loco e procedete a nuova nomina il più velocemente possibile.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto