• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Informato

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Buongiono.Qualcuno mi può chiarire se l’amministratore nell’inviare la raccomandata per l’assemblea ordinaria deve allegare il suo onorario?E’regolare che questo venga letto in assemblea approvato e non inserito nel verbale spedito anche a chi non aveva partecipato .
Grazie
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
???L'onorario ??? Mica è un avvocato o qualsivoglia altro professionista.
Il "compenso" deve essere presentato ben dettagliato al momento della delibera con cui sisceglie l'amministratore a pena della "nullità" della nomina stessa.

Sempre nel Bilancio Consuntivo verrà riportato tale costo completo delle eventuali voci supplementari di spesa.
Copia dettagliata del Bilancio deve essere resa a tutti i condòmini ma non vi e alcuna necessità di ripetere/riportare l'importo del compenso nella Raccomandata di convocazione e nemmeno in quella con cui si trasmette copia del verbale agli assenti.
 

Informato

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Grazie.ho espresso male la voce “onorario”.Ma se non erro la legge prevede che ad ogni rinnovo della carica deve enunciare il suo compenso.Tant’e’vero che lei ripete scrivendo che il suo compenso solo per le parte che riguarda la parte condominiale, ossi la parte stabilità nella legge 220 del 2012. Ed il suo indirizzo con orario per la visione dei documenti
Non viene riportata e faccio un esempio :lettera per documenti richiesti in fotopia,solleciti pagamenti rate,,richiesta duplicazioni chiavi ecc ossia tutto ciò che riguarda i rapporti personali tra lei ed il condòmino.
Leggo anche che nel bilancio consuntivo verrà riportato tale costo completo dellle voci supplementari di spesa.Ma l’amministratrice fa fattura a parte di questi compensi e le inserisce anche nella voce “personali “ così che non si può distinguere quelle che sono prettamente personali e quelle invece condominiali.
Grazie
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Ma se non erro la legge prevede che ad ogni rinnovo della carica deve enunciare il suo compenso.
Se non "enuncia" (???) ad ogni rinnovo si da per scontato che rimane invariato.

Quelle che chiami "spese personali" nulla hanno a che fare con quello che è il suo compenso per il ruolo svolto e la "formalità" del comunicarlo.

L'addebito di fotocopie, la duplicazione di chiavi e simili "amenità" vanno contrattate personalmente e di volta in volta e se le paghi sul momento non vi è necessità di riportarle in bilancio e/o nella quota personale.

Glissando sulla fraseologia e l'uso improprio dei termini direi che tu stai cercando inutili cavilli.
 

Informato

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Posso assicurare che non sto cercando cavilli ma cerco di comprendere le cose.
Infatti,come esempio,l’ultimo consuntivo vi erano diverse fatture dell’amministratrice di cui una riguardava il compenso stabilito le altre come appunto dice lei “amenità “ che sommate risultava il doppio della cifra per l’amministrazione del condominio.
A domanda rispondeva che era ciò che era riportato nel preventivo depositato all’atto della nomina.
Non porta mai documenti in assemblea e a mia richiesta d’invio anche a pagamento tramite pec non li manda.
Ripeto non cerco cavilli ma ritengo non regolare tale comportamento ed appunto mi permetto di chiedere a lei della delucidazione
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Già scritto.

Come condómino hai diritto di accedere a tutti i documenti condominiali (gratis) e di ottenerne copia (a pagamento).
Non comprendo quale sia l'incongruenza che lamenti.
Non vi è alcun obbligo di rispondere alle Pec (e l'amministratore non ha nemmeno obbligo di averla).
 

Informato

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Non mi lamento ma chiedo a chi ne sa’più di me.Si lo sapevo che come condòmino ho diritto ad accedere ai documenti ma ho chiesto se a pagamento potevo riceverli non recandomi dove sono tenuti.Ossia sé abito in altro comune lontano dalla sede dell’amministratore posso avere alcune copie sempre a pagamento per posta?Quanto alla Pec non ho chiesto risposta ho solo detto che la richiesta è stata fatta per Pec che equivale ad una raccomandata con r.r,
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
ma ho chiesto se a pagamento potevo riceverli non recandomi dove sono tenuti
Questo non era chiaro anche perchè parli di addebiti per "voci" personali riuniti con le quote condominiali il che da a pensare che già hai usufruito di tali "prestazioni extra".

Comunque la riposta è si se ne sostieni le spese puoi farti spedire tutto a mezzo raccomandata o pacco espresso...magari è meglio che invece di una informale comunicazione via Pec (sicuro che l'amministratore ne disponga?) tu ne parli direttamente anche al telefono.

Non hai chiarito in che rapporti tu sia con il tuo "mandatario".
 

Informato

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
I rapporti tra me e il mandatario sono i classici rapporti tra chi vuole chiarimenti su alcune operazioni che vengono fatte senza la dovuta trasparenza .
Infatti,forse non sono stato chiaro,nel consuntivo che viene posto all’approvazione dell’assemblea oltre a voci inserite in capitoli errati(esempio:pagamento passo carraio fatto passare come “tassa di proprietà “ che dovrebbe essere sostenuta solo dai proprietari dei garagisti.Esiste cartello di divieto di sosta)sono riportate fatture appunto riguardanti singoli condòmini tanto che come detto la somma delle fatture è il doppio di quelle riguardante l’importo del suo compenso per il mandato.
Sempre in merito di trasparenza non rilascia mai proposte scritte
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Sempre in merito di trasparenza non rilascia mai proposte scritte
Non ha obblighi di rilasciare preventivi per le prestazioni extra mandato.
Quanto al "riunire" costi personali con quote condominiali è una "prassi" che taluni seguono.
L'importante è che i "totali" coincidano.
Chi ha costi maggiori dovrebbe riuscire (per differenza) a capire la "sintesi" in alternativa non ha che da chiedere ragguagli...o minacciare una citazione in Giudizio.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto