• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pinna Maria Antonia

Nuovo Iscritto
Altro Lavoratore
Nell' ultima convocazione con il seguente ordine del giorno:
Rendiconto dell' esercizio ordinario 2018/2019
Situazione lavori di consolidamento
Situazione pratiche legali verso morosi
Nomina amministratore
Nomina consiglieri
Preventivo esercizio ordinario 2019/2020
Varie ed eventuali
Su 12 condòmini sono intervenuti 4 condòmini ( di cui 1 con delega ) e tra questi compreso l' amministratore
1 condòmino con mm.100,26
1 condòmino con mm.160,18
l' amministratore con mm.222,72
1 delegato con mm.38,49
La mia domanda è: E' corretto e legale? O la delibera è annullabile e se si cosa fare?
Grazie
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Opinabile.

L'amministratore che è anche proprietario non dovrebbe (a detta di alcuni) votare nelle questioni in cui risulta in conflitto di interesse a prescindere (=divieto assoluto)
Personalmente non condivido tale idea e suddivido in:
- argomenti in cui ha un "interesse" direttamente personale (esempio l'importo del compenso) da cui si dovrebbe astenere
- argomenti in cui ha un interesse indiretto (esempio approvazione Bilancio o nomina/rinnovo) per i quali deve poter esprimere il proprio voto.

Vorrei far notare la stupidità di un "impedimento" coattivo... se l'amministratore è comproprietario (coniuge o parenti o soci) basterà che siano questi ad esprimere voto che nessuno potrebbe contestare.

Quindi impugnare si... ma a ragion veduta e non solo per intralciare il funzionamento del Condominio.
Quindi se il Bilancio contenesse irregolarità gravi devi agire entro 30gg dalla data di ricezione del verbale presupponendo che tu non fossi presente e che abbiano approvato tutti i presenti (che risultano rappresentare più di 500 millesimi).
Nello specifico del racconto trovo altamente deprecabile che ad una Assemblea Ordinaria si presentino solo 4 proprietari su 20.
 

Pinna Maria Antonia

Nuovo Iscritto
Altro Lavoratore
Ringrazio per la cortese attenzione. Desidero porre un altro quesito facendo alcune premesse. Si tratta di un magazzino in condominio ereditato da 5 persone parenti tra di loro. Essendo in una regione diversa da quella del de cuius si è scelto di dare procura notarile ad una persona terza per provvedere alla vendita. L' amministratore manda tutta la corrispondenza a questa persona piuttosto che agli eredi. È corretta questa procedura? N
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se avete dato una procura solova vendere certamente no.
L'amministratore di Condominio deve "comunicare" con tutti i comproprietari salvo lo abbiate dispensato in tal senso o gli stessi coabitino la stessa residenza.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto