• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

royy

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Buongiorno,
circa un anno e mezzo fa abbiamo sostituito l'amministratore nel condominio nel quale posseggo un appartamento regolarmente locato ad un inquilino.
Nel frattempo ho ricevuto da questo amministratore solamente due comunicazioni di assemblea e niente altro.
Le bollette ordinarie sono state sempre comunicate e pagate regolarmente dall'inquilino.
Adesso ricevo una simpatica lettera da un avvocato incaricato dall'amministratore stesso che mi richiede il pagamento di 400 euro circa per bollette straordinarie arretrate ed in più anche 100 euro per le spese legali. Premetto che non ho ricevuto nessun avviso di pagamento, sollecito, telefonate, mail o altro. Insomma nessuna comunicazione mai ricevuta.
Ovviamente ho pagato le 400 euro perchè dovute ma i 100 euro non vorrei assolutamente pagarli a maggior ragione che sicuramente l'amministratore non ha nessuna ricevuta di comunicazione firmata da me.
La legge cosa dice in merito, l'amministratore con che mezzo è obbligato a comunicare le bollette straordinarie e con che modalità può rivolgerso ad un legale per esigere le stesse.
Grazie mille
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Premessa:
1-com'è che non ti hanno mai richiesto il pagamento delle quote ordinarie di condominio?
2-ti sono state chieste quote ordinarie o straordinarie?

Le spese ordinarie e straordinarie vanno approvate assieme ai riparti. Tu come proprietario voti tali delibere o ricevi verbale delle stesse.
Non puoi dire di "non sapere" che ti competevano dei costi e nemmeno pensare che ti dovevano mandare sollecito (tutto ruota sulle modalità convenute).

Comunque non ti possono essere addebitate spese di un legale che tu non hai "incaricato" se non su disposizione di un Giudice.

Ps.
risulti iscritto come "amministratore di condominio" e fai una domanda simile?
 

royy

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Mi sono registrato male, sono un proprietario di casa.
Mi sono anche spiegato male, premetto che di questo immobile me ne sono disinteressato un po' anche perchè con l'amministratore di prima funzionava che lui mi mandava le mail con bollette e convocazioni ed io rispondevo con bonifici per il pagamento delle stesse e deleghe a partecipare all'assemblea ad un condòmino di fiducia, quindi non ho mai partecipato, ne mi sono messo a guardarmi i bilanci, i consuntivi, i preventivi ect ect.
Con il nuovo amministratore invece non ho mai ricevuto nulla da un anno e mezzo se non due convocazioni per assemblea. L'amministratore incassa direttamente le bollette ordinarie dall'inquilino una volta al mese e su queste non ci sono mai stati problemi.
Ora di punto in bianco mi viene recapitata questa raccomdata da questo studio legale che mi intima il pagamento di 400 euro per spese straordinarie (che ho scoperto essesere dovute, ma che non mi sono mai state comunicate) e 100 euro di spese legali da dare a questo studio legale.
I 400 euro li ho pagati e non ci sono problemi ma i 100 euro dello studio legale non mi vanno proprio giù.
Cosa posso fare, come mi posso comportare, domani chiamerò l'amministratore mi date qualche spunto per fargli capire che non sono uno sprovveduto e che non ho intenzione di pagare i 100 euro.
Tra l'altro ho saputo che ha fatto mandare queste lettere dall'avvocato anche ad altri condòmini.
Grazie mille
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Per quanto riguarda tutte le "comunicazioni" dal 2012 si è normato che i metodi utilizzabili da un Amministratore sono: raccomandata, fax o mail solo tramite Pec.

Se tu non partecipi alle assembleee (di cui comunque devi ricevere avviso di convocazione) ti deve essere trasmessa copia del verbale di quanto deliberato (quindi idem per bilanci).
Ora devi chiedere al tuo amministratore che ti fornisca prova dell'avvenuta spedizione tramite Raccomandata del Bilancio approvato o del riparto di una spesa o di una generica richiesta di versamento.

Potrebbe essere che avesse provveduto e che la raccomandata, per mancata consegna, sia rimasta in giacenza alle poste.

In assenza di spedizione le spese del legale non sono dovute.
 

royy

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Grazie mille, ho chiamato l'amministratore e me lo sono mangiato per telefono. Ha riferito che ci deve essere stato un problema di comunicazione e che cmq le spese legali non le devo pagare. Ci siamo scambiati tutti i recapiti e spero che adesso sia risolto il problema. Ti ringrazio per l'aiuto mi hai risolto un problema
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Messaggi da Leggere

Alto