• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Giulia Sapri

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Ciao a tutti i colleghi del forum, non so voi ma io ho difficoltà notevoli nella gestione delle anagrafiche condominiali. :disappunto:

Quindi chiedo il vostro aiuto per capire come fate voi... e avere qualche conferma.

  1. Entro quando l'amministratore ha l'obbligo di richiedere i dati ai condòmini?
  2. L'amministratore ha anche l'obbligo di controllare che i dati siano corretti qualora gli vengano passati da una terza persona come un amministratore uscente o un ente?
  3. L'amministratore può essere revocato se non in possesso della corretta anagrafe condominiale?
Grazie!
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
1)Se non esiste già Registro è meglio sia una priorità. Se non conosci tutti rischi di non convocare quanti hanno diritto di partecipare.
2)Non esiste specifica in proposito ma una verifica è opportuna oltre che poco impegnativa.
3)Non mi risulta.
 

Giulia Sapri

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Se non esiste già Registro è meglio sia una priorità.
La è, ovviamente. Purtroppo farsi restituire i moduli compilati sembra un'impresa impossibile... e recuperarli addebitando i costi delle visure per poi sentirsi dire "me li poteva chiedere, perchè devo pagare ben 30 euro per la sua fretta! Ma come si permette! :rabbia:" rischiando magari di perdere il condominio passando da spendacciona senza motivo... :triste:
Per quello volevo capire se c'era un termine temporale preciso...
Non esiste specifica in proposito ma una verifica è opportuna oltre che poco impegnativa
Poco impegnativa? In che senso? Per verificare devi riproporre la procedura-incubo sperando che la gente si presti :dita_incrociate:
Non mi risulta.
E non ci sono altre sanzioni, no?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Purtroppo farsi restituire i moduli compilati sembra un'impresa impossibile
Tutti i registri sono documenti condominiali e pertanto l'amministatore uscente deve consegnarli.
Se poi non esiste effettivamente "speranza" di ottenerli con le buone...l'assemblea dovrà decidere se intraprendere causa o provvedere alla ricompilazione.
Occhio che tutta la pratica s'intende "gratuita" (ordinaria amministrazione) salvo tu non abbia inserito apposita clausola sulla distinta per il tuo compenso all'atto della nomina.

Poco impegnativa? In che senso? Per verificare devi riproporre la procedura-incubo sperando che la gente si presti
Non vedo "incubi" per la compilazione di alcuni semplici dati.
Occhio alla esatta formulazione del comma 6 Art. 1130

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio. Ogni variazione dei dati deve essere comunicata all'amministratore in forma scritta entro sessanta giorni. L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;
 
Ultima modifica:

Giulia Sapri

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Tutti i registri sono documenti condominiali e pertanto l'amministatore uscente deve consegnarli.
Non lo fa quasi nessuno nella pratica... :occhi_al_cielo:
Occhio che tutta la pratica s'intende "gratuita" (ordinaria amministrazione) salvo tu non abbia inserito apposita clausola sulla distinta per il tuo compenso all'atto della nomina.
La pratica si, ma le spese vive per il recupero dei documenti presso gli enti (visure, ecc.) penso possano essere addebitate ai condòmini... altrimenti chi paga?
Non vedo "incubi" per la compilazione di alcuni semplici dati.
eheheh convincili tu una coppia di anziani o le famiglie che quelle robe li sono importanti e vanno riconsegnate! :^^:
Credimi... è un'impresa ardua! :disappunto:
L'amministratore, in caso di inerzia, mancanza o incompletezza delle comunicazioni, richiede con lettera raccomandata le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe. Decorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili;
E' questa la parte dolente... se lo fai, scoppia una guerra :shock:

Comunque è da fare...:affermazione:
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Non lo fa quasi nessuno nella pratica... :occhi_al_cielo:
Pessima abitudine...ma la Legge parla chiaro.


ma le spese vive per il recupero dei documenti presso gli enti (visure, ecc.) penso possano essere addebitate ai condòmini.
Questa è una questione diversa ed è la Legge stessa che ti da facoltà di addebitare tali spese al singolo proprietario.

Considerazione riassuntiva finale: se tutto fosse semplice non sarebbe un "lavoro".
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto