• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Biagio

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Buona sera, ho chiesto all' amministratore di poter visionare tutta la documentazione relativa agli ultimi 7 anni. Come risposta mi è stato detto che l'ex li aveva buttati. Poichè al nuovo amministratore sono state richieste per iscritto più volte la predetta documentazione, lo stesso non ha mai voluto ottemperare così da informarmi che non esisteva più. Che responsabilità hanno il nuovo e il dimissionario amministratore nei confronti dei richiedenti? Grazie.
 

Susy

Membro Junior
Amministratore di Condominio
Ciao @Biagio :)

A mio modo di vedere puoi richiedere la documentazione contabile riferita agli esercizi non ancora rendicontati e approvati dall'assemblea, ed è un tuo diritto sancito ancora una volta dalla riforma del condominio.

Ogni condòmino infatti ha facoltà di ottenerne l'esibizione in qualunque momento e non solo in fase di approvazione.

Questo decisivo diritto trova fondamento nel rapporto di comproprietà di ogni condòmino con la complessiva documentazione della gestione condominiale, vi è pertanto una esigenza dei condòmini di conoscere gli atti condominiali per valutare l’attività gestionale dell’amministratore ed essere in grado in sede assembleare di poter manifestare le eventuali perplessità sulla gestione da cui l’eventuale mancata approvazione del rendiconto al termine di ogni anno di esercizio.

Sugli anni precedenti invece non saprei... è pur vero che l'amministratore deve conservare obbligatoriamente tutti i documenti per almeno 10 anni e quindi non si spiega perchè mai dovrebbe averli gettati. Ci tengo a sottolineare che sebbene l'obbligo di conservazione sia stato sancito dalla riforma, già prima di essa vi era lo stesso obbligo.

Sicuramente si tratta di una grave inadempienza che può determinare la risoluzione dell'incarico dell'amministratore.
Se non che voi l'amministratore l'avete cambiato... per cui se il nuovo amministratore non ha ricevuto le consegne complete, non è responsabile se ha relazionato all'assemblea la grave mancanza.

In ogni caso le pezze non esistono più. E se riguardano esercizi approvati dall'assemblea non vedo grandi vie di uscita se non intentare cause di risarcimento del danno a carico dell'ex amministratore ma non ho le competenze legali per capire se questo possa avere un senso e un esito di qualche tipo.

Ricapitolando. Il vecchio amministratore è certamente colpevole di non aver adeguatamente conservato la documentazione ma se ciò non arreca un danno materiale, la sanzione risiedeva nella sua revoca, cosa poi accaduta.
Il nuovo amministratore non è certo responsabile della perdita della documentazione da parte dell'amministratore dimissionario. Non intravvedo responsabilità imputabili a quest'ultimo a meno che non vi sia malafede dimostrabile o plausibile.
 

Biagio

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Ciao @Biagio :)

A mio modo di vedere puoi richiedere la documentazione contabile riferita agli esercizi non ancora rendicontati e approvati dall'assemblea, ed è un tuo diritto sancito ancora una volta dalla riforma del condominio.

Ogni condòmino infatti ha facoltà di ottenerne l'esibizione in qualunque momento e non solo in fase di approvazione.

Questo decisivo diritto trova fondamento nel rapporto di comproprietà di ogni condòmino con la complessiva documentazione della gestione condominiale, vi è pertanto una esigenza dei condòmini di conoscere gli atti condominiali per valutare l’attività gestionale dell’amministratore ed essere in grado in sede assembleare di poter manifestare le eventuali perplessità sulla gestione da cui l’eventuale mancata approvazione del rendiconto al termine di ogni anno di esercizio.

Sugli anni precedenti invece non saprei... è pur vero che l'amministratore deve conservare obbligatoriamente tutti i documenti per almeno 10 anni e quindi non si spiega perchè mai dovrebbe averli gettati. Ci tengo a sottolineare che sebbene l'obbligo di conservazione sia stato sancito dalla riforma, già prima di essa vi era lo stesso obbligo.

Sicuramente si tratta di una grave inadempienza che può determinare la risoluzione dell'incarico dell'amministratore.
Se non che voi l'amministratore l'avete cambiato... per cui se il nuovo amministratore non ha ricevuto le consegne complete, non è responsabile se ha relazionato all'assemblea la grave mancanza.

In ogni caso le pezze non esistono più. E se riguardano esercizi approvati dall'assemblea non vedo grandi vie di uscita se non intentare cause di risarcimento del danno a carico dell'ex amministratore ma non ho le competenze legali per capire se questo possa avere un senso e un esito di qualche tipo.

Ricapitolando. Il vecchio amministratore è certamente colpevole di non aver adeguatamente conservato la documentazione ma se ciò non arreca un danno materiale, la sanzione risiedeva nella sua revoca, cosa poi accaduta.
Il nuovo amministratore non è certo responsabile della perdita della documentazione da parte dell'amministratore dimissionario. Non intravvedo responsabilità imputabili a quest'ultimo a meno che non vi sia malafede dimostrabile o plausibile.
 

Biagio

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Grazie! Purtroppo la realtà e diversa. Il nuovo amministratore (pare si di parte...) è stato informato sie nelle riunioni quindi ci sono i verbali che per lettere, che doveva ottemperare alle richieste dei richiedenti, azione da quest'ultimo non portato a termine e nemmeno iniziato. Lo stesso asserisce che e responsabile da quanto è stato nominato. Per mia conoscenza, le consegne state affrettate e la normativa e abbastanza chiara. Distinti saluti. La legge ha impedito anche l'istituzione di un albo....
 

Susy

Membro Junior
Amministratore di Condominio
Lo stesso asserisce che e responsabile da quanto è stato nominato.
Questo è corretto. Lui è responsabile a partire dalla nomina, ma è anche responsabile però delle consegne ricevute.
La questione è che se non ha ricevuto parte della documentazione dall'amministratore uscente, non ne ha colpa. Sicuramente dovrebbe mettere al corrente l'assemblea dei condòmini ed eventualmente proporre azioni contro l'amministratore dimissionario.

Francamente non so che tipo di danno può aver provocato la perdita di tale documentazione se gli esercizi a cui quella documentazione è servita sono stati chiusi e approvati dalle precedenti assemblee. Questo mi sfugge...
Per mia conoscenza, le consegne state affrettate e la normativa e abbastanza chiara.
Cosa intendi?
 

studio Bellaiuto

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Gentile, la documentazione deve essere conservata per 10 anni.


QUOTE="Biagio, post: 743, member: 18"]Buona sera, ho chiesto all' amministratore di poter visionare tutta la documentazione relativa agli ultimi 7 anni. Come risposta mi è stato detto che l'ex li aveva buttati. Poichè al nuovo amministratore sono state richieste per iscritto più volte la predetta documentazione, lo stesso non ha mai voluto ottemperare così da informarmi che non esisteva più. Che responsabilità hanno il nuovo e il dimissionario amministratore nei confronti dei richiedenti? Grazie.[/QUOTE]
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto