• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ffan4540

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Mi trovo in una situazione anomala.
Alcuni mesi fa in considerazione del contratto di locazione in scadenza ho inviato al mio conduttore formale raccomandata proponendo il rinnovo come di consuetudine presso la Proprieta' edilizia. Lo stesso ha espresso accettazione delle mie condizioni e mi ha lasciato conferma scritta dell'accettazione del rinnovo (sebbene non a mezzo raccomandata)nella mia casella di posta. A mia volta ho risposto a mezzo em confermando la ricezione della sua accettazione nonche' che sebbene l'accettazione da parte sua non fosse avvenuta a mezzo raccomandata A/R la ritenevo vincolante in termini di legge e che avrei richiesto a Proprieta' edilizia la stesura del nuovo contratto di locazione nonche' che come parte del nuovo contratto di locazione avrei provveduto alla sostituzione della caldaia. Preciso che la sostituzione della caldaia non era di fatto necessaria ma e' stata una mia scelta sulla base del fatto che questo comduttore aveva rinnovato per la terza volta il contratto di locazione
con me. La scelta della sostituzione della caldaia deve pertanto intendersi solo come una forma di gratificazione da parte mia.
Purtroppo poche ora fa il conduttore mi ha comunicato la sua intenzione di lasciare l'appartamento locato alla scadenza del contratto se non prima sulla base del fatto che sua suocera ha ricevuto in eredita' dal compagno un appartamento che vorrebbe cedere al mio inquilino. Su questa base vorrei sapere se) posso obbligare il conduttore a firmare e formalizzare il rinnovo del contratto di locazione sulla base del fatto che lui ha gia' accettato per iscritto il rinnovo del contratto che tuttavia deve essere formalizzato tra Gennaio e Febbraio 2016 nonche' che) nessuna formale disdetta scritta prima dei 6 mesi mi e' mai pervenuta.
c) Infine posso riservarmi di non procedere alla restituzione della cauzione (quanto meno non immediatamente) sulla base del fatto che l'appartamento in locazione era nuovo di zecca e completamente rifatto quando il conduttore ne ha preso possesso e ad oggi non ho la possibilita' di verificare eventuali danni recati dalla permanenza dello stesso.
d) la formale disdetta mi e' stata comunicata solo telefonicamente e non secondo i canoni di legge per quanto ne so.
Qualora ricevessi una raccomandata con formale richiesta disdetta puo' la stessa essere considerata valida?
Sarebbe gradita una risposta a tutti i quesiti piu' sopra menzionati.

Distinti saluti
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Chi o cosa è la "Proprietà edilizia" ? Un ente?
Poi metti dei punti ad indicare domande ma partendo da c) d)...e le lettere prima?
Se non usi chiarezza nell'esposizione crei solo confusione.

Comunque una mail o una telefonata non è una firma.
Personalmente non andrei a impuntarmi su richieste di rinnovo del contratto.
Puoi giustamente trattenere la cauzione finchè non sarà fatta verifica delle condizioni di riconsegna..ma sei costretto a restituirla non appena redatta la liberatoria.
 

ffan4540

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Mi dispiace per le lettere che evidentemente nel copia e incolla si sono cancellate o modificate . Il punto a) e' quello che inizia come segue "Su questa base vorrei sapere se)" mentre il punto b) e' il c) ed il c e' il d. La proprieta' edilizia o Assoedilizia e' un ente associato a Confedilizia al quale un condòmino si puo' rivolgersi per le motivazioni + disparate dalla stesura di un contratto al calcolo IMU, IRPEF ed altro e pagando una tassazione annuale estremamente esigua.
Puoi chiarire il tuo punto + in dettaglio? Quando affermi che una mail o una telefonata non è una firma intedi quindi che la comunicazione di disdetta ricevuta oggi si puo' considerare come non valida ai termini di legge? o cos'altro? Circa l'impuntarmi mi dispiace ma non sono d'accordo intendo solo tutelare i miei diritti di proprietaria. Circa la liberatoria mi potresti dare maggiori informazioni? Io sapevo solo di dover redigere un verbale di riconsegna delle chiavi e dello stato dell'appartamento. E' per caso questo a cui ti riferisci? Una curiosita' sei condòmino, conduttore o amministratore di stabili?
Ti ringrazio in anticipo per la tue risposte.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Intendi tutelare i tuoi diritti...ma rischi di spendere soldi inutilmente...sei la parte meno favorita dalla Legge.

Una normale mail non ha valore tanto che in ambito condominiale non è inclusa fra i metodi per convocare assemblea o inviare verbali.
La Legge limita alla sola Pec il valore di una raccomandata.

Quindi base troppo esigua per chiedere sia riconosciuto il rinnovo del contratto.
Pur vero che nemmeno la disdetta avrebbe avuto giusto iter ma la cosa non ha rilevanza visto che il contratto volge al termine.

Hai inteso bene...per liberatoria intendevo il verbale.

Mai stato conduttore.
 
Ultima modifica:

ffan4540

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Ti ringrazio della tua risposta. Debbo comunque rilevare che la mail in molti casi e' comunque ritenuta una comunicazione ufficiale sulla base di diverse direttive dell'UE. Secondariamente la PEC in pratica non esiste piu' e solo certe aziende prettamente governative sono comunque abilitate all'uso della PEC, il che chiaramente non e' il mio caso in quanto questo non e' mio status. E' opportuno ricordare che a partire dal 18 Settembre c.a. la PEC si puo' utilizzare solo come strumento di ricezione e non trasmissione. Infine la disdetta nei termini di recesso anticipato non e' comunque accettabile a mio parere in quanto le motivazioni addotte non sono valide ed l'iter procedurale non e' stato seguito ad hoc. Per concludere ritengo che il conduttore mi abbia informata solo oggi dell'eredita' ricevuta e pertanto della sua intenzione di non procedere a rinnovo anche se credo ne fosse a conoscenza ben molti mesi prima (quando cioe' ha comunicato il suo rinnovo) considerato l'iter procedurale necessario per le pratiche di eredita'. Devo segnalare che essendo presente nella mia proprieta' da ben 16 anni quest'anno dopo il ricevimento della conferma ho provveduto alla sostituzione della caldaia nonostante quella presente fosse perfettamente funzionante. Ho pertanto sostenuto una spesa che non avrei certamente sostenuto se fossi stata a conoscenza della realta' dei fatti e se naturalmente il conduttore mi avesse dato disdetta non 2 mesi prima del termine del contratto ma nei tempi di legge previsti da 1 4+4. Su questa base voglio esplorare la possibilita' della non restituzione della cauzione anche sulla base del fatto che nell'arco di 16 anni di soggiorno la permanenza continuata puo' aver generato dei danni al mio immobile che al momento attuale non posso verificare.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Il mondo è bello perché "a colori" ed ognuno può lecitamente opinioni diverse...ma sinceramente non comprendo chi chiede consigli su un forum e poi contesta le risposte con affermazioni prive di supporto.

Temo tu abbia molte "convinzioni" errate e tanto per cominciare potresti spiegare dove hai letto che la Pec non sia più valida o ad uso esclusivo di aziende ed enti pubblici.
Quanto alla solo "ricezione" è una boutade degna di giornaletti umoristici.

Sei libero di fare ciò che ritieni ...tanto il portafogli è il tuo...poi non lamentarti sui forum.
 

ffan4540

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Il mondo e' veramente bello perche' e' vario. Per motivi professionali non ho l'abitudine di leggere banali gionaletti umoristici. Ho chiesto un confronto con altri e non necessariamente con una sola persona che continua a rispondere. Temo che invece le tue conoscenze siano errate. L' informazione circa la PEC e' stata ed e' pubblicata sul sito della PEC e di poste italiane. Tutte le informazioni provengono da li e le ho controllate circa 2 giorni fa'. Non mi lamento sul Forum ma eventualmente sulla persona che mi ha finora dato delle risposte ben inferiori alle mie aspettative. Saro' lieta di cambiare la mia opinione se mi potro' confrontare con qualcun altro con una effettiva conoscenza professionale.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Ti qualifichi come "condòmino/proprietario"...quindi non ci sono elementi per dare credito su quale sia la tua "professione" ma soprattutto la tua "professionalità".

Viceversa "professionamente" posso ripetere con cognizione di causa che sei male informata.
Fai errato riferimento citando il servizio Postacertificat@ (CEC-PAC) che ha cessato di esistere ma che non è la Pec in senso "globale" ma un servizio che l'ex ministro Brunetta voleva promuovere.

Posta Certificat@ - PostaCertificat@ Mobile - Home

Chiude Postacertificat@ | Le alternative per la PEC | Costi e condizioni


La PEC come strumento è "vivo e vegeto" tanto da essere obbligatoria non solo per gli enti pubblici ma pure per tutte le aziende e i professionisti iscritti ad un Albo ed in futuro sostituirà sempre più il "cartaceo" tradizionale.

Ti ho detto di fare di testa tua ma poi di non lamentarti sui forum e non del forum.

Quindi non temere per gli altri ma preoccupati della tua di ignoranza...e ricordati che non hai diritto di lamentarti di risposte inferiori alle tue aspettative visto che le stesse ti sono state fornite gratuitamente.

Educazione civica...questa sconosciuta.

Ps.
... Infine la disdetta nei termini di recesso anticipato non e' comunque accettabile a mio parere in quanto le motivazioni addotte non sono valide...
Non lo meriti...ma ti informo che al conduttore non servono "scuse valide" per evitare il rinnovo di un contratto in scadenza.(art. 1596 c.c.)
E' il locatore a poter negare il rinnovo solo per determinate e precise motivazioni secondo Legge (art. 3, Legge 431/1998)

Altresì la comunicazione di recesso con 6 mesi di preavviso va inviata dal conduttore solo in caso di recesso anticipato...ma nel tuo caso il contratto è in scadenza naturale.
La cauzione la trattieni solo fino alla riconsegna delle chiavi previo accertamento degli eventuali danni.

Fine della consulenza "gratuita"
 
Ultima modifica:

ffan4540

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Grazie ripeto quello che ho gia' detto non sono soddisfatta di te e delle tue risposte poco professionali e assurdamente polemiche. Se il forum e' tuo puoi anche cancellare il mio account. Non ho intenzione di avvelermene e di avvelermi in futuro di eventuali servizi offerti soprattutto se questa e' la qualita' del servizio che sei in grado di fornire. Preferisco utilizzare altri servizi veramente validi con professionisti seri, laureati e soprattutto che non insultano la professionalita' di chi come me vuole un confronto serio e professionale. Sin dall'inizio sei stato estremamente polemico senza motivo. Grazie al cielo ci sono molti seri forum mentre questo e' vero cattivo esempio di assistenza. Il feedback che fornisci e la tua sola presenza nelle risposte conferma una volta di piu' che questa e' con molta probabilita' un opinione condivisa anche da altri nonche' che probabilmente l'approccio che tu usi non attira ma divide. Infine puoi risparmiarti la prossima replica. Non ho piu' tempo da perdere con una persona cosi' polemica e soprattutto cosi' maleducata.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Chi ha iniziato a dubitare della professionalità???... basta leggere i post.
Altrettanto su chi parli senza cognizione di causa.
Libera di andare a consultare chi preferisci...ce ne faremo una ragione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto