• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

simone86

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Buongiorno,
abito in un condominio nel quale c'è un appartamento, di proprietà condominiale, affittato.
Essendo anche il mio appartamento affittato volevo sapere se l'introito dell'affitto dell'appartamento condominiale è da detrarre al proprietario (in questo caso al sottoscritto) o all'affittuario del mio appartamento?
Nel caso in cui si possa detrarre a me medesimo in che modalità posso riavere i soldi visto che tutte le spese condominiali sono pagate dall'affittuario?
Grazie
 

simone86

Nuovo Iscritto
Amministratore di Condominio
Si detrarre. Mi spiego meglio: a fine anno a consuntivo l'amministratore mette tra le entrate l'affitto dell'appartamento condominiale. Questa entrata è da dividere per millesimi tra tutti i condòmini. Di solito l'amministratore, quindi, scala dalla 1^ rata dell'anno successivo la quota spettante al singolo. Nel mio caso, visto che la prima rata la paga il mio affittuario, dovrebbe scalare i soldi a quest'ultimo. Vorrei invece riavere io quei soldi ma non so come farmeli ridare visto che non può scalarmeli da nessun pagamento (perchè non pago niente di quel condominio) nè credo possa farmi un assegno.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Simone...ti presenti come Amministratore di Condominio e mi cadi sulla "buccia di banana"?

Supponendo che tu non sia l'amministatore del Condominio dove abiti (ma semplice condòmino) sei autorizzato ad andare a "tirare le orecchie" al tuo collega.
L'inquilino del tuo appartamento non è condòmino (tu lo sei) e quindi tutti i suoi pagamenti dovrebbero "passare" per le tue mani e poi tu versi all'amministratore.

Potete anche concordare che sia lui a pagare direttamente (come spieghi) ...ma l'amministratore non può scalare la tua quota di "rendita" dalle sue rate.

L'amministratore può liquidare la tua parte con assegno o bonifico.
 
Ultima modifica:

Sabrina Procicchiani

Membro Junior
Amministratore di Condominio
un contratto di locazione dove tutte le spese sono del conduttore, non è regolare

dell'appartamento ex portiere per es c'è l'IMU
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
un contratto di locazione dove tutte le spese sono del conduttore, non è regolare

dell'appartamento ex portiere per es c'è l'IMU
E perchè sarebbe irregolare?..Anche fossero clausole "vessatorie" possono benissimo essere legalizzate con approvazione a doppia firma.

Comunque nulla centra con il caso spiegato.
Pre quanto comprensibile dallo scritto interpreto che Simone possiede una abitazione data in locazione a terzi.
Hanno convenuto che il suo locatario regoli (paghi) direttamente al Condominio le quote di spese.
Il problema è che Simone deve percepire la sua quota di spettanza di quanto il Condominio incassa per la locazione di un bene comune ( prob. abitazione custode o ex).
Al momento l'amministratore "scala" (detrae) tale quota dalla prima rata di spese ...ma in tal modo ne beneficia il conduttore invece che Simone stesso.
 
Ultima modifica:

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
E perchè sarebbe irregolare?..Anche fossero clausole "vessatorie" possono benissimo essere legalizzate con approvazione a doppia firma.
Questo potrebbe non essere sufficiente.

Procicchiani non ha tutti i torti: Il tema è tuttora dibattuto: lo specificava la legge 392/78 all'art 9 non abrogata. In sostanza l'amministratore dovrebbe contemplare nel consuntivo e relativo riparto, anche le spese di competenza esclusiva della proprietà. Cosa che avviene anche se l'amministratore non procedesse alla suddivisione delle spese tra inquilino e locatore/condòmino.
Tra queste sicuramente l'IMU del locale condominiale, l'assicurazione fabbricato, max 90% del servizio di portierato: potrebbe per alcuni doversi aggiungere anche le spese per l'amministrazione (qui ritengo che possa anche essere pattuita una convenzione diversa, visto che l'amministratore amministra in sostanza la gestione di spese che sono a beneficio degli utenti cui spettano i costi. Ma dovrebbe averlo specificato sul contratto).

A conti fatti @simone86 potrebbe non aver convenienza a sollevare la questione, visto che afferma che lui non paga nulla a livello spese condominiali.

In ogni caso può benissimo fare una riclassificazione delle spese consuntivate e del relativo riparto, e comunicare lall'inquilino quanto gli spetta di differenza. (in dare o avere) in sede di conguaglio.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
In tal senso Sabrina avrebbe ragione (IMU a carico del condòmino addebitata a suo conduttore)...ma
A conti fatti @simone86 potrebbe non aver convenienza a sollevare la questione, visto che afferma che lui non paga nulla a livello spese condominiali.
...diventa impossibile fare una simile considerazione senza sapere quali siano le spese del Condominio e a quanto ammonti l'introito per l'affitto di locali condominiali.

Per la sola IMU è impossibile che la quota a carico di @simone86 superi la quota di locazione "lorda" che gli spetta.

Ps.
Ri-auguri di buon compleanno anche da questa parte.
 
Ultima modifica:

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
...diventa impossibile fare una simile considerazione senza spaere quali siano le spese del Condominio e a quanto ammonti l'introito per l'affitto di locali condominiali.
Certo è impossibile dare i numeri: ... le considerazioni rimangono però sempre fattibili.... non è detto che siano valide!
Però se si dovessero sommare assicurazione annuale, spese di amministrazione e postali e cancelleria, parcella per 770 ecc, IMU, non sempre basterebbe a compensarle un canone di locazione. Parliamo poi addirittura di quota=frazione.

Non sembra il nostro caso, ma a volte si stipula un contratto con spese forfettarie, tenendo conto di questi fattori su base storica, e se i pagamenti sono regolari si può essere più che soddisfatti.
Ancora grazie, ... anche da questa parte.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto