• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Armando

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Buongiorno sembra che il nostro amministratore abbia utilizzato il conto corrente del nostro condominio per pagare spese di altri condòmini da lui amministrati. Se se appurasse questo fatto (ma sembra ormai certo) l'amministratore può essere denunciato per appropriazione indebita? Una volta tracciati con sicurezza i passaggi di soldi, è possibile richiedere agli altri condòmini quanto ci è stato sottratto? Grazie 1000
 

Studio Verlicchi

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Buon giorno.
Credo si possa parlare di appropriazioni indebita se i soldi se li è intascati lui indebitamente.
Se ha pagato fatture di altri condominii, a mio avviso, occorre capire se sia stato un errore al quale ha poi posto rimedio appena se ne è reso conto, o se è un metodo utilizzato abitualmente. In quest'ultimo caso è sicuramente revocabile sulla base dei quanto disposto dall'art. 1129 del Codice Civile. Fatevi dare gli estratti conto bancari e della eventuale cassa contanti e chiedetegli spiegazione relativamente ai movimenti di cui non appare chiara la causale o la causale riporta riferimenti a pagamenti di fatture per lavori o prestazioni di cui non avete riscontro.
 

Armando

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Buon giorno.
Credo si possa parlare di appropriazioni indebita se i soldi se li è intascati lui indebitamente.
Se ha pagato fatture di altri condominii, a mio avviso, occorre capire se sia stato un errore al quale ha poi posto rimedio appena se ne è reso conto, o se è un metodo utilizzato abitualmente. In quest'ultimo caso è sicuramente revocabile sulla base dei quanto disposto dall'art. 1129 del Codice Civile. Fatevi dare gli estratti conto bancari e della eventuale cassa contanti e chiedetegli spiegazione relativamente ai movimenti di cui non appare chiara la causale o la causale riporta riferimenti a pagamenti di fatture per lavori o prestazioni di cui non avete riscontro.
Ci stiamo mobilitando per avere l'estratto conto...sembra però che la cosa si sia ripetuta più volte. Ora la nostra preoccupazione è....le spese per altri condòmini pagate con i nostri soldi...potranno essere richieste indietro ai condòmini che hanno usufruito degli interventi? Speriamo di risolvere il tutto nei primi gg di gennaio....
 

Armando

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Su che basi "sembra" così ?
Voci , o documenti ?
...per il momento abbiamo due estratto conto dello stesso periodo ma con alcune voci differenti...quindi sembra sembra che quello inviatoci dall'amministratori sia stato..."manomesso".... A gennaio ci troveremo per avere spiegazioni....
 

Armando

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Curiosità: il secondo estratto conto da dove proviene visto che è solo l'amministratore che può avere accesso al conto corrente?
...questo è il motivo per cui dico "sembra" che le cose non siano chiare... nel senso che un condòmino conosce bene un impiegato della banca dove ha il conto il condominio e gli ha detto....occhio che ci sono movimenti strani...e stampato un report di un mese....ufficioso.... Visto che l'amministratore continua a rinviare l'assemblea...che trova scuse per disdire appuntamento nel suo ufficio e vedere la documentazione....ecco...cominciamo ad insospettirci.... Dico "SE" fosse corretto l'estratto conto ufficioso...allora risultano dei movimenti per pagare spese di altri condòmini..... Se cosi fosse...si riuscirebbe a recuperare queste cifre impropriamente sottratte? Quindi ufficialmente non abbiamo nulla...se non il fatto che la gestione si è chiusa il 1° luglio ...e che l'assemblea era stato promessa per metà ottobre...poi novembre...dicembre....e che ogni volta che si fissa appuntamento per visionare la documentazione dall'amministratore....il giorno prima manda disdetta per svariati motivi (non sta bene...risulta positivo al Covid, ha una visita medica...ecc) Ci stiamo preparando al peggio....
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
l'amministratore può essere denunciato per appropriazione indebita?
Si può essere denunciato per "appropriazione indebita" (valida a prescindere che sia accaduto a suo favore o di terzi) con l'aggravante di aver tradito il rapporto fiduciario con i propri amministrati, "falso in bilancio" e chissà che altro.

Una volta tracciati con sicurezza i passaggi di soldi, è possibile richiedere agli altri condòmini quanto ci è stato sottratto?

Questa è una questione più complessa.
In primis, accertato il dolo, il recupero delle somme (gravate di tutte le spese di giudizio e danni) sarà verso l'amministratore...solo in seconda battuta (qualora lo stesso risultasse "incapiente") potreste iniziare azione verso le altre "realtà" per "ingiustificato arricchimento".
Azione che andrà mirata verso il Condominio o verso i singoli che abbiano beneficiato della distrazione.
 

bastimento

Membro Ordinario
Condòmino proprietario
Se risulta confermata la prassi di operare a “carosello” sui conti condominiali, per esperienza diretta, ti direi che è tipico di precedenti malversazioni. Non tergiversare.
Confermo che è possibile escutere i condomínii che hanno beneficiato impropriamente: non è però facile ricostruire gli incroci e percorsi. Occorre la collaborazione dei fornitori e della banca, oltre che dei diversi codominii
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Ultimi Messaggi sui Profili

Che la vita è breve e non serve arrabbiarsi che lo facciano gli altri
Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
Alto