• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

sabatini

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Buongiorno,
ho appena ricevuto un’ingiunzione di pagamento da parte del mio amministratore di condominio per alcune rate non pagate, questa ingiunzione è arrivata inaspettatamente perchè non preventivamente avvisato. L’amministratore ha ritenuto opportuno tramite il suo avvocato andare dal giudice di pace a mia insaputa e in mia assenza e ottenere, complice anche il giudice, una sentenza senza darmi la possibilità di difendermi e di arrivare ad un accordo bonario.

Io ho sempre voluto pagare le rate condominiali, sono un mio dovere, ho solo passato un periodo di poca liquidità, bastava che l’amministratore aspettasse ancora un po di tempo e gli avrei saldato tutto il debito.

Ieri ho comunicato per email all’amministratore che gli effettuerò subito il bonifico delle rate non pagate, ma assolutamente non voglio pagare le spese legali di 1.200 € che si potevano benissimo evitare e che mi sembrano una punizione inflittami troppo pesante.

Posso esimermi dal non pagare queste spese legali del suo avvocato e del processo fatto alle mie spalle?

Grazie per l’aiuto
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Se non potevi pagare dovevi andare dal vostro amministratore ed esporre il problema per trovare una soluzione.
Invece hai preferito "non" agire e ora ne subisci le conseguenze.
Un amministratore è obbligato per Legge ad agire per il recupero delle quote non versate o potrebbe subirne le conseguenze.
Nessun processo ti è stato fatto e nessuna complicità del Giudice che ha deciso sulla base di fatti inequivicabili.

Quanto alle spese (oltre le quote di morosità) saranno per avvocato che ha rappresentato il Condominio (e non l'amministratore) più le spese del Tribunale.
Se il Giudice le ha incluse addebitandotele...ti conviene pagarle altrimenti poi aumenteranno ulteriormente.
 

sabatini

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Ho fatto passare del tempo in buona fede, chi andava ad immaginare una cosa del genere, pensavo che un'amministratore fosse dalla parte dei condòmini e non contro, mi sarei aspettato una sua telefonata del perchè non stavo pagando, non mi sarei mai aspettato che agisse vigliaccamente alle mie spalle.
Se mi avesse dato un ultimatum telefonico mi sarei subito attivato nel pagare.
Ma poi per legge un giudice non è obbligato a sentenziare davanti ad entrambi le parti e non solo davanti ad una delle due?
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Spiacente...la "buona fede" in questo caso non è invocabile...sapevi che c'era un conto da pagare e non hai fatto nulla per informare delle tue eventuali difficiltà.
Non so se tu abbia l'abitudine di andare al ristorante o in un negozio ed uscire senza pagare...ma devi valuare il condòmini alla stessa stregua: quando si è deliberata una spesa o deciso un pagamento di quota si dve versare.
Se non se ne hanno le posibilità si fa subito presente il problema o si cerca un finanziamento esterno.

Non so quali siano i rapporti che intercorrono con il tuo amministratore ma non è di certo uno che ha agito "vigliaccamente"...ha solo fatto il proprio dovere secondo quanto impostogli dalla Legge, che non prevede l'obbligo di sollecitare più volte i pagamenti delle quote condominiali.

Il tuo amministratore è "amico" dei condòmini e li deve difendere da chi non paga le quote in modo che tutto il Condominio non subisca danno da chi "dimentica" di onorare i propri impegni.
Un Condominio non è un ente di assistenza e nemmeno un istituto di credito.

Quanto al Giudice...non ha sentenziato (mica era un processo) ma disposto un Decreto Ingiuntivo nei tuoi confronti e per questo gli basta la delibera di spesa approvata.
Tu potevi proporre motivo di opposizione se vi fossero stati errori...ma così non hai fatto (o forse ancor puoi visto che la tua è una descrizione poco particolareggiata).
La Legge non ammette ignoranza e suppongo che ciò ti sia stato insegnato.
 

Bellagioia

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Scusate se intervengo, ma non ci dovrebbe essere un fondo cassa condominiale (di legge) per situazioni simili?
Poi una mia modesta considerazione: quest'amministratore non mi sembra proprio il massimo e in buonafede, quando capisce che un condòmino non sta pagando per problemi economici, che fa, gli addebita anche spese legali, che non mi sembrano poi adeguate al suo intervento...
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Scusate se intervengo, ma non ci dovrebbe essere un fondo cassa condominiale (di legge) per situazioni simili?
No....nessuna Legge impone fondi a tale scopo.

Quanto alla considerazione "personale" ho spiegato che le spese per il legale possono essere addebitate solo per decisione del Giudice...che ne valuta anche la congruità.
 

Bellagioia

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
Si, ok, nella mia considerazione era inclusa anche la decisione del giudice...

si dice dalle nostre parti: il cane morde lo straccione.
Grazie Dimaraz, per le risposte e consigli.
 

sabatini

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Ma c'è un modo per verificare l'effettiva spesa legale? Magari ha speso solo 300 €, come faccio a sapere che realmente abbia speso 1.200 € ?

P.S.
comunque il debito lo sto estinguendo, ogni 2 settimane pago una quota, ma le spese legali proprio mi rode dover pagare anche quelle.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Mi pare tu non legga quanto scrivo.
Le spese legali le versi solo se è stato un Giudice a imporle...ma dalla descrizione iniziale pare sia appunto passato tutto dal Giudice.
Quindi oltre al compenso dell'avvocato vi sono anche quelle del Tribunale+ le tasse.
 

sabatini

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Si ho capito, l'hai già scritto questo, mi chiedevo solo come faccio a verificare il vero importo delle spese legali.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
SE il Giudice ha decretato l'importo totale che devi pagare allora non ti servono altre verifiche.

Se ancora non comprendi non ti resta che andare da n professionista (avvocato) in loco perchè da qui non ho visione dei documenti e dal web non posso diriti altro.
 

sabatini

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Io non ho contatti con il giudice, non so neanche chi sia, e non ho avuto fatture o ricevute da parte di nessuno, l'importo mi è stato detto a voce dall'amministratore.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Spiacente...ma risulta difficile spiegarti le cose se hai limiti nell'uso dei termini o nell'esposizione.
Tu hai esordito dicendo che un Giudice di pace ha emesso una sentenza...quindi o sai di cosa parli o stiamo perdendo tempo.

Se non comprendi non ti resta che andare da un avvocato in loco.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto