• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

max76

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
#1
buongiorno,

ho ricevuto comunicazione dal proprietario del box che ho in affitto delle spese di condominio dopo 2 anni.
nel contratto non ne avevamo scritto nulla e c'era il consenso che fossero comprese nel canone (come mi è usualmente capitato anche con i proprietari dei 3 box che ho affittato in altre zone della città ove le spese erano comprese nel canone)
tant'è vero che come mi ricordo benissimo avevo anche provato a trattare sul prezzo e il proprietario mi aveva detto verbalmente che 10€ al mese del canone andavano per le spese di condominio, e ora a distanza di tempo mi fa avere i bollettini e mi dice di parlare con l' amministratore e io cado dal cielo e faccio pure la figura di quello che non paga!
se le spese fossero state dichiarate a parte subito, il costo del box sarebbe stato chiaramente eccessivo per me.

come mi devo comportare?
mi tocca pagare per forza, o dato che in nessun punto del contratto è presente specifica delle spese, esse risultano tacitamente comprese nel canone o a carico del proprietario?

mi è stato detto dal mio amministratore di casa e anche -con un po' di imbarazzo- dall' amministratore del box, che se gli oneri accessori non sono specificato nel contratto, non sono dovuti, ma non sono sicuro che sia poi vero al 100%, la legge non ammette ignoranza, omissis o tacito consenso sul non scritto.

ovvero, se le spese e oneri accessori non sono specificate, valga invece la regola che è sottinteso siano ripartite secondo la regola locatore/conduttore, cioè un tacito assenso a tale ripartizione,
invece del -non sono specificate e quindi non dovute?

mi è stato detto che è pacifico che l'onere non previsto non sia dovuto. Il che vuol dire che non è implicita l'integrazione degli oneri accessori nella locazione del box.

ma cerco ulteriori conferme, o smentire in merito per essere sicuro sul come muovermi


grazie
max
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
#2
Basandosi sulla sola tua descrizione ... devo darti una risposta che smentisce le tue convinzioni e quello che riferisci ti abbiano detto.

Molte delle spese di gestione ordinaria condominiale sono a carico del conduttore (locatario) salvo patto contrario.
Un accordo verbale è considerato un contratto solo che ti risulta impossibile dimostrarlo.

Irrilevante che ti chiedano il pagamento dopo 2 anni ... ma devono darti spiegazione sulla natura delle spese che ti hanno addebitato.
 

max76

Nuovo Iscritto
Inquilino / Conduttore
#3
grazie della risposta.
vale a dire che anche se non c'è nominato nulla nel contratto circa oneri accessori e/o spese ordinarie, le devo pagare lo stesso anche dopo due anni, o rimangono invece a carico del proprietario?
grazie
max
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
#4
Ripeto:
-anche se richieste dopo 2 anni sono dovute. L'eventuale prescrizione si ha dopo 5 anni.
-solo una clausola inserita in contratto sottoscritto ne giustifica l'esclusione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Messaggi da Leggere

Alto