• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Guido

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
Saluti a tutti, oggi abbiamo avuto una sorpresa nella cassetta delle lettere.
Il nostro amministratore ha rassegnato le dimissioni e avvisa di comunicare il nome del nuovo amministratore.
Gasp!
Ora mi chiedo quale sia la procedura più corretta per arrivare alla nomina del nuovo amministratore.

Ciao Guido
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Fate richiesta al vostro attuale amministratore (ancora validamente inc arica in regime di prorogatio imperii) di convocazione assemblea straordinaria con ordine del giorno nomina nuovo amministratore.

A rigor di Legge la richiesta andrebbe fatta da almeno 2 proprietari con almeno 1/6 dei millesimi totali...ma credoc he il "dimissionario" non abbia difficoltà ad accolgiere la richiesa anche di 1 solo di voi (sua discrezionalità).

Detta fra noi...tale "professionista" manca di serietà...poteva quantomeno già provvedere in tal senso.

Cominciate a cercare candidati alternativi e affidabili. Preventivi.
 

Guido

Nuovo Iscritto
Condòmino proprietario
GRAZIE, mando richiesta ad amministratore x fare assemblea con ordine del giorno, nomina nuovo amministratore.
Mi chiedo però se è possibile percorrere anche la strada della raccolta firme.
Fare un foglio dove si dichiara l'intenzione di nominare l'amministratore XY.
Chi è d'accordo firma, se vengono raggiunti i 501 millesimi si manda all'amministratore uscente raccomandata con le firme.
Sarebbe + veloce però temo che ci siano gli estremi per contestare la nomina di amministratore XY.
Quindi in definitiva invece di semplificare mi infilerei in un vespaio
Che ne pensi?
Grazie Guido
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Ti sei risposto da solo...servirebbe decisione unanime e firma di tutti per scongiurare eventali impugnazioni.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Discussioni Simili...

Ultimi Messaggi sui Profili

Il condòmino del piano di sotto, ha la caldaia che scarica a parete. Io sto al secondo piano, lui al primo, quindi ho una fornace davanti le finestre. Alle mie domande, ho ricevuto risposte diverse e contrarie. Chi mi dice che alle caldaie a condensazione è permesso lo scarico a parete, e chi mi dice che sono quasi 10 anni che la legge vuole che si portino i fumi al tetto.Mi aiutate a capire?
Manuela
UBIQUITA' IMMOBILIARE
ovvero: stesso immobile, due condomìni

Ho acquistato un laboratorio ricavato dalla ristrutturazione di una officina meccanica e ho scoperto che il medesimo sub si trova inserito in due diversi condòmini confinanti, costretto a pagare spese duplicate.
Esistono analoghi casi di “ubiquità immobiliare”? Ovvero: può uno stesso sub essere contemporaneamente inserito in due diversi condòmini?
Alto