• CondominioPro.it è il primo forum italiano esclusivamente dedicato agli Amministratori di Condominio alle Imprese e ai Condòmini.

    Su CondominioPro puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti aprendo discussioni e trovare modulistica per il Condominio.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

DFMcondomini

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
Abbiamo preso in gestione un super condominio abbastanza particolare. Nel lontano marzo 2015 è stata effettuata una riunione condominiale dove l'amministratore uscente presentava dei bilanci consuntivi di quasi 5 anni e nella stessa veniva nominato un nuovo amministratore (nostro predecessore). Sembrerebbe, anzi è sicuro, che a quella assemblea non tutti i proprietari sono stati convocati e che nessuno abbia ricevuto la copia della delibera assembleare. A marzo scorso riceviamo un decreto ingiuntivo dell'ex amministratore con il quale lamenta i compensi non percepiti per quei 5 anni. Ho cercato di convincere i condòmini ad impugnare tale decreto ingiuntivo perché l'assemblea fatta nel 2015 era annullabile per vizi di convocazione. Non mi hanno ascoltato. Qualche giorno fa con i consiglieri ci siamo recati da un avvocato per cercare di arginare tale situazione. L'avvocato ci dice che considerato che è stato emesso un decreto ingiuntivo che fa riferimento all'assemblea del marzo 2015, ormai tutti sono venuti a conoscenza della decisione dell'assemblea e quindi non si può chiedere l'annullamento della delibera. E' giusto quello che ha detto l'avvocato? a me non sembra!
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Sembrerebbe, anzi è sicuro, che a quella assemblea non tutti i proprietari sono stati convocati e che nessuno abbia ricevuto la copia della delibera assembleare.
Parli di un Supercondominio ma non hai chiarito se ti riferisci all'amministratore del Supercondominio o di uno dei vari condòmini che lo costituiscono (cambia solo chi debba essere convocato).

Copia del verbale di assemblea deve essere recapitato agli assenti... altrimenti questi avranno sempre facoltà di impugnare la delibera.
Quindi, sulla stessa base, non sono concorde con quanto vi ha riferito l'avvocato che avete consultato.
Solo la presenza in assemblea (di tutti) avrebbe sanato vizi di convocazione o, appunto, lo scadere dei termini di impugnazione.
Va però considerato anche il risultato della vitazione qualora il voto contrario di un solo assente non muti la maggioranza espressa.

Nello specifico del "casus belli" se un Giudice ha concesso un Decreto Ingiuntivo in favore dell'ex amministratore significa che la richiesta di pagamento ha fondamento.
Tu non hai spiegato se esistano validi motivi per negare il rimborso.
 

DFMcondomini

Membro Ordinario
Amministratore di Condominio
1 - parlo dell'amministratore del supercondominio
2 - per quanto riguarda la votazione sembrerebbe che non è stato votato con la maggioranza dei 500 millesimi; ma meno
3 - Secondo me il Giudice non poteva fare altro che accordare il decreto ingiuntivo perché non a conoscenza di tutti i fatti. Sicuramente hanno consegnato la delibera dove l'assemblea approvava i bilanci (ripeto molto probabilmente senza la maggioranza dovuta).

Quindi se così è si è ancora in tempo per impugnare tale delibera e cercare di togliere il fondamento al decreto ingiuntivo.
 

Dimaraz

Moderatore
Membro dello Staff
Altro Professionista
Sulla nomina del Superamministratore vie sono opinioni contrastanti.
Dalla lettura della normativa sembrerebbe che alla votazione siano indicati quali aventi diritto i singoli rappresentanti dei vari (sotto)condòmini.
Io non condivido tale impostazione.
Nella stessa norma non si spiega come si debba determinare la maggioranza necessaria.
Richiamare le regole per la nomina del "normale" amministratore di Condominio (doppia maggioranza con almeno 500 millesimi) sarebbe in contrasto con la nomina di 1 rappresentante per unità numericamente diverse.
Questa è comunque questione "collaterale" rispetto a quanto vorresti contestare: bloccare i pagamenti del compenso.

Il Giudice ovviamente esamina solo ciò che è inerente al caso sottoposto...ed una richiesta di pagamento per compensi non liquidati ad un amministratore che ha coperto tale carica ha motivo di accoglimento.

Il diritto al compenso è indipendente dall'approvazione dei bilanci e chi intende contestare la liceità di una nomina o di una delibera di approvazione cumulativa di bilanci (anche se viziata da errata convocazione) deve agire in Giudizio per dimostrare gli illeciti.

Se non erro c'è un termine per opporsi ad un Decreto Ingiuntivo (prima che diventi esecutivo).
Se hanno tergiversato dovete liquidare il dovuto e solo successivamente citare in causa per contestare quanto pagato (ammesso che la maggioranza dell'intero Supercondominio riuniti tutti i singoli proprietari decida in tal senso)

Non hai precisato i "numeri" in gioco...ma ho il sospetto che forse non valga la candela.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità
Alto